BORGOGNA: PACCHETTO COMPLETO

58,00

AA.VV. 

Borgogna. Côte d’Or – Il territorio, i vignaioli, i vini, di François Morel
Per tutti gli appassionati del mondo il nome della Borgogna – e in particolare la “Grande Borgogna”, ovvero la Côte d’Or, detta anche La Côte per antonomasia, formata da Côte de Nuits e Côte de Beaune – è sinonimo di grandi vini pregiati.

+

Borgogna. Chablis e Grand Auxerrois, di Samuel Cogliati, con la partecipazione di François Morel e Jean-Marc Gatteron
Chablis e molto altro. L’area più settentrionale di tutta la Borgogna è nota per i suoi vini bianchi cristallini, ma nasconde insospettabili sorprese di elevato profilo.

+

Mappatura statistica dei vigneti che producono i grandi vini di Borgogna tradotta, curata e introdotta da Samuel Cogliati
Nel 1861 fu pubblicato un meticoloso “Plan statistique” sui vigneti di Borgogna. Avrebbe potuto diventare mitico come il classement bordolese del 1855, invece quasi sparì nell’ombra. Eccolo tornato a nuova vita!

Descrizione

Borgogna. Côte d’Or – Il territorio, i vignaioli, i vini, di François Morel
Per tutti gli appassionati del mondo il nome della Borgogna – e in particolare la “Grande Borgogna”, ovvero la Côte d’Or, detta anche La Côte per antonomasia, formata da Côte de Nuits e Côte de Beaune – è sinonimo di grandi vini pregiati.

+

Borgogna. Chablis e Grand Auxerrois, di Samuel Cogliati, con la partecipazione di François Morel e Jean-Marc Gatteron
Chablis e molto altro. L’area più settentrionale di tutta la Borgogna è nota per i suoi vini bianchi cristallini, ma nasconde insospettabili sorprese di elevato profilo.

+

Mappatura statistica dei vigneti che producono i grandi vini di Borgogna tradotta, curata e introdotta da Samuel Cogliati
Nel 1861 fu pubblicato un meticoloso “Plan statistique” sui vigneti di Borgogna. Avrebbe potuto diventare mitico come il classement bordolese del 1855, invece quasi sparì nell’ombra. Eccolo tornato a nuova vita!


Informazioni aggiuntive 

Borgogna. Côte d’Or – Il territorio, i vignaioli, i vini
Attraverso la Storia, la geografia, l’attenzione per il territorio e per la vita del suolo, François Morel ci introduce alla più prestigiosa regione viticola del mondo, patria di cru dai nomi leggendari come Chambertin, Romanée-Conti o Montrachet. La Côte d’Or non è però fatta solo di bottiglie mitiche e inarrivabili: questo volume ci fa scoprire, tra l’altro, vignaioli meno noti ma sensibili e di grande talento, e ci guida lungo un percorso di comprensione del complesso e affascinante panorama borgognone fatto anche di una visione critica e fuori dal coro.
Con la partecipazione di Samuel Cogliati, in 208 pagine interamente a colori questo volume ripercorre tutte le denominazioni d’origine e i vitigni della Côte d’Or, e raccoglie una selezione di 72 aziende viticole consigliate da Morel, oltre a 24 indirizzi utili tra ristoranti, enoteche, bar à vin.
François Morel è stato il caporedattore della rivista LeRouge&leBlanc per 15 anni. Si dedica da tempo alla scrittura di libri sul vino, tra cui: Le Livre des vins insolites (Flammarion), ripubblicato come Le Voyage insolite de l’amateur de vin (Kubik), Vins du monde (con Jacques Dupont, Éditions du Chêne), Les Objets de la vigne et du vin (De Borée), Le Vin au naturel (Sang de la Terre). Per Possibilia ha pubblicato Jura (2015) e Loira (2016).

Borgogna. Chablis e Grand Auxerrois
L’Yonne è un dipartimento viticolo contraddittorio: da decenni si è fatta conoscere quasi solo grazie a Chablis, una delle denominazioni d’origine più celebri al mondo, ma il suo passato è legato a doppio filo al pinot noir, il vitigno prediletto dei borgogna più prestigiosi. In questo volume Samuel Cogliati – coadiuvato da François Morel e Jean-Marc Gatteron – ci guida alla scoperta dei pregi e delle ambiguità di un terroir d’eccezione, non sempre valorizzato come meriterebbe il suo straordinario potenziale. Lungi dal focalizzarsi solo sullo chardonnay, l’autore ci racconta come la Bassa Borgogna accolga da secoli anche altre cultivar, ed è pronto a scommettere su un luminoso avvenire per i vini rossi del Grand Auxerrois, comprensorio che include Irancy, Épineuil, Coulanges, Vézelay e altre appellations d’origine in chiara crescita qualitativa e di consensi.
Samuel Cogliati (Lione, 1976), italo-francese, è scrittore, editore, giornalista e divulgatore indipendente. Da anni si dedica prevalentemente ai vini d’Oltralpe.

Mappatura statistica dei vigneti che producono i grandi vini di Borgogna
Questo volume è frutto di un lavoro certosino, di puro stampo artigianale. È un’opera fatta di dettagli, e come tale va fruita. A un occhio superficiale e disattento, può apparire un elenco di anonime tabelle dove si addensano segni aritmetici. Una lettura lenta, critica e curiosa rivela invece la meticolosa, paziente opera dei redattori dell’Ottocento, che abbiamo tentato di riprodurre con la stessa accuratezza, imitandone persino il gesto, pagina per pagina, rigo per rigo. È un gesto che racchiude una disposizione d’animo, se non artistica, quanto meno amorevole. In molti casi sono questi stessi dettagli a costituire l’ossatura, densa e merlettata, del contenuto del libro. Non serve essere ingegnere o matematico per goderne. A parlare sono la precisione, la minuzia dei calcoli e del significato di cui essi si fanno portatori. I numeri non sono sterili segni tracciati sulla carta, ma contengono qui l’appassionato (e interessato!) approccio di un intero mondo vitivinicolo. Un atteggiamento cui non siamo più avvezzi, nell’èra in cui sono le macchine a procedere istantaneamente ai conteggi che ci occorrono, ma che spesso trattiamo come puri elementi di oggettività utilitaristica. Insomma, di fronte a un lavoro in cui il copia-incolla non era tecnicamente possibile, si è posto l’interrogativo di una scelta di fondo: fare o non fare? Questo volume è fatto a mano.
Chi non ha fretta, ma il gusto delle piccole cose ben fatte – gli appassionati di cartografia, di statistica, di Storia, oltre ovviamente a tutti i cultori dei vini di Borgogna –, apprezzerà la minuzia degli intenti, e, ce lo auguriamo, dell’operato.


Sommari 

Borgogna. Côte d’Or – Il territorio, i vignaioli, i vini
• Côte d’Or
• La Chiesa e la borghesia
• Il négoce e i vignaioli
• Produttivismo e terroir
Il Gest
• La Côte, un rosario di terroir unici
• Toponomastica dei climats
• Borgogna: vigneti vivi o musei?
• Il terroir
• La piramide delle appellations
• I vitigni
• Appellations regionali e génériques
• Côte de Nuits
• La Romanée-Conti
• Côte de Beaune
• Indirizzi utili
• Glossario
• Legenda delle schede e abbreviazioni
• Didascalie e crediti iconografici

Borgogna. Chablis e Grand Auxerrois
Preambolo
• La vite in Bassa Borgogna: due millenni di Storia
• Presente e futuro
• Il terroir
• I vitigni
• Chablis
• Grand Auxerrois
• Visitare l’Yonne
• Appendici e indici

Mappatura statistica dei vigneti che producono i grandi vini di Borgogna
• Prefazione del curatore
• Introduzione del curatore
• Strumenti di lettura
• Mappatura statistica dei Grandi vini di Borgogna (1861)
Preambolo
Nota esplicativa sull’impiego della mappa e delle tabelle annesse
Note da consultare
Cure da impartire ai Grandi vini di Borgogna
Tabelle statistiche delle vigne dell’arrondissement di Beaune
Côte de Beaune
Côte de Nuits
Le mappe
• Appendice
• Le statistiche dell’epoca


Schede tecniche

Borgogna. Côte d’Or – Il territorio, i vignaioli, i vini
• Formato tascabile (11,5 x 16,5 cm) – copertina in carta Tintoretto neve Fedrigoni 300 g/mq
• ISBN: 978-88-98753-13-0
• Peso 290 g
• 208 pagine illustrate con fotografie e mappe geografiche a colori
• Traduzione dal francese e testi complementari di Samuel Cogliati
• Una selezione accurata e coerente delle migliori aziende e dei migliori vini
• Prima edizione Possibilia Editore febbraio 2017

Borgogna. Chablis e Grand Auxerrois
• Formato tascabile (11,5 x 16,5 cm) – copertina in carta Tintoretto neve Fedrigoni 300 g/mq
• Peso 320 g
• ISBN: 978-88-98753-41-3
• 272 pagine illustrate con fotografie, infografiche e mappe geografiche a colori
• Traduzione dal francese di Samuel Cogliati e Tommaso Venturini
• Prima edizione Possibilia Editore, dicembre 2020

Mappatura statistica dei vigneti che producono i grandi vini di Borgogna
• Formato guida (11,5 x 21,7 cm) – copertina in cartoncino Tintoretto neve Fedrigoni 300 g/mq
• Peso 190 g
• ISBN: 978-88-905299-8-6
• 144 pagine illustrate a colori con tabelle, mappe e grafici
• Prima edizione italiana febbraio 2014


 

Informazioni aggiuntive

Peso 0.8 kg

Ti potrebbe interessare…